Immobiliare

I progetti realizzati da Sextantio nascono da un’interessante ambizione culturale: dare dignità nel nostro Paese al Patrimonio Storico Minore ed al suo Paesaggio. L’Italia, che ha come identità primaria, quella di essere il Paese della Storia per eccellenza, ha cancellato una storia minore, esclusa dal paradigma della classicità.

Il progetto si declina, nei primi due borghi realizzati, a Santo Stefano di Sessanio (AQ), nel rapporto di reciproca integrità tra territorio e costruito storico, tutelando un paesaggio, quello dei borghi incastellati medioevali, così caratteristico dell’Italia Appenninica.

Il secondo esempio, quello dei Sassi di Matera, rappresenta l’espressione quasi paradigmatica del Patrimonio Storico Minore, se non addirittura miserabile, caratterizzato da grotte e chiese rupestri abitato fino ai primi anni ’50, nonostante la malaria e le precarie condizioni igieniche e squalificato quale “vergogna dell’Italia”, nel riformismo post-bellico, quale più evidente espressione del sottosviluppo del nostro Meridione.

Oggi questo approccio di tutela del paesaggio e del patrimonio storico, oltre al suo valore culturale, sono diventati progetti trainanti per l’economia di un territorio. Un nuovo modello di sviluppo, curiosamente basato su un progetto culturale in assoluta autonomia, ha portato a risultati esponenziali sotto molteplici variabili. L’esempio di Santo Stefano di Stefano è emblematico: quando abbiamo iniziato ad investire in quel territorio, a partire dagli ultimi anni ’90, il borgo aveva già subito una diminuzione drastica della popolazione dovuta al fenomeno dell’emigrazione. In 100 anni la diminuzione è stata del 90% ca. e nel 2001 il 75,5% delle abitazioni non era utilizzato. Oggi, nonostante il sisma del 2009, a seguito di tutta l’attività di ristrutturazione sostenuta da Sextantio e del suo progetto culturale, a Santo Stefano di Sessanio le strutture ricettive di tipo alberghiero si sono moltiplicate da 3 a oltre 20 andando a ristrutturare la parte abbandonata del paese senza alcune nuove cementificazioni, di questi l’Albergo Diffuso Sextantio rappresenta circa il 30% delle camere.

Per ora si è deciso di immettere sul mercato due immobili:

– “Casa sulla Corte”;
– Casa “L’Alchimista”.

> download pdf Casa sulla Corte

realestate@sextantio.it

Video “Casa sulla Corte”:

Video Casa “L’Alchimista”:

Gallery “Casa sulla Corte” e casa “L’Alchimista” :